Ente Bilaterale

Tra le Organizzazioni Regionali dell'Artigianato della valle D'Aosta  :

·         ASSOCIAZIONE ARTIGIANI VALLE D'AOSTA  (A.A.V.A.- CLAAI)

·         CONFARTIGIANATO VALLE D'AOSTA ( CONFARTIGIANATO )

·         CONFEDERAZIONE NAZIONALE DELL'ARTIGIANATO E DELLE PICCOLE IMPRESE C.N.C. COMITATO REGIONALE VALLE D'AOSTA  (C.N.A.)

e le  Organizzazioni Regionali dei Sindacati dei Lavoratori  :

·         CONFEDERAZIONE GENERALE ITALIANA DEL LAVORO VALLE D'AOSTA  ( C.G.I.L.)

·         CONFEDERAZIONE ITALIANA SINDACATI DEI LAVORATORI VALLE D'AOSTA  ( C.I.S.L.)

·         SYNDACAT AUTONOME VALDOTAINS DES TRAVAILLEURS (S.A.V.T. )

·         UNIONE ITALIANA DEL LAVORO VALLE D'AOSTA  ( U.I.L. )

esiste una libera associazione sindacale senza fini di lucro  denominata E.B.A.V.A. , Ente Bilaterale dell'Artigianato Valle D'Aosta.

L'EBAVA ha sede in Saint Christophe, Loc. Grand Chemin 30, telefono e fax 0165230874.

L' E.B.A.V.A., costituto in applicazione dell'art. 4 dell'Accordo interconfederale del 21/12/1983, non ha fini di lucro e si propone di :

ricercare e di promuovere iniziative tese allo sviluppo delle relazioni sindacali , può gestire fondi  (derivanti da accordi o intese interconfederali, intercategoriali o categoriali e quant'altro le parti firmatarie concorderanno );

studiare, proporre alle parti firmatarie ed attuare  iniziative di interesse comune e intese per incrementare lo sviluppo del settore artigiano ;

ricercare, sulla base dei fabbisogni formativi, gli strumenti e i mezzi atti a promuovere la formazione professionale e imprenditoriale, anche di intesa con istituzioni pubbliche competenti e gli enti di formazione riconosciuti .

L'EBAVA, per conseguire i propri scopi, utilizza i seguenti mezzi:

quote di adesione, quote associative e contributi versati dai soci;

eventuali proventi pubblici e privati;

eventuali proventi derivanti da iniziative sociali.

Sono SOCI FONDATORI  le Organizzazioni Regionali dell'Artigianato: A.A.V.A.-CLAAI, CONFARTIGIANATO VDA, CNA VDA, denominate OO.AA. ,  e le Organizzazioni Regionali Sindacali dei Lavoratori: CGIL, CISL, SAVT, UIL successivamente denominate OO.SS.

Sono SOCI EFFETTIVI gli Enti, le Associazioni e tutti coloro che ne facciano richiesta. Tale richiesta sarà esaminata dal Consiglio Direttivo, che decide insindacabilmente sulla ammissione a socio . I SOCI EFFETTIVI dovranno versare una quota "una tantum" al momento dell'adesione e quote annuali di iscrizione. L'ammontare delle quote di cui sopra sarà determinato dal Consiglio Direttivo di cui all'art. 11. I Soci Effettivi non  hanno diritto di voto e non sono eleggibili alle cariche sociali.

Sono collegate e fanno parte attiva dell'E.B.A.V.A.  le seguenti strutture :

1.FONDO REGIONALE PER LA TUTELA DEL PATRIMONIO DI PROFESSIONALITA' DI LAVORO DIPENDENTE ED IMPRENDITORIALE DELLE IMPRESE ARTIGIANE"  per brevità denominata "FONDO SOSTEGNO AL REDDITO"

Il Fondo di Sostegno al Reddito ha lo scopo di dare attuazione ai contratti di lavoro ed accordi nazionali e regionali tra i soci fondatori al fine di tutelare la professionalità  dei lavoratori e lo sviluppo delle imprese aderenti.  A tale scopo il Fondo può :

  • erogare provvidenze per il sostegno al reddito dei lavoratori delle imprese associate, che siano state interessate da riduzioni, sospensioni temporanee delle attività, anche allo scopo di evitare cessazioni di rapporti di lavoro;
  • erogare provvidenze alle imprese associate;
  • dare attuazione a progetti comunitari e/o nazionali nell'ambito del sistema della bilateralità e delle finalità istitutive del fondo.
  • Dare applicazione all'accordo interconfederale 21 Luglio 1998 e all'accordo regionale 28 Maggio 1991 e seguenti sottoscritti tra Confartigianato, CNA, CASA, e C.G.I.L., CISL, UIL.
  • dare applicazione e attuazione ad accordi nazionali e regionali Tra Confartigianato, CNA, CASA, e CGIL, CISL, UIL, in tema di sicurezza sui luoghi di lavoro.

2.FONDO REGIONALE DI RAPPRESENTANZA SINDACALE

Il Fondo è costituito in applicazione del punto 1 dell'Accordo Interconfederale del 21 Luglio 1988 sottoscritto da CONFARTIGIANATO, CNS, CASA, CLAII e CGIL,, CISL, UIL dell'accordo Regionale 04 Ottobre 1995 sottoscritto tra CONFARTIGIANATO, CNA, A.A.V.A. e CGIL, CISL, UIL.

Il Fondo non ha fini di lucro e si propone la raccolta e la gestione dei contributi come previsto dal punto 5 del citato Accordo Interconfederale allo scopo di promuovere a livello regionale iniziative congiunte, concordate tra le Organizzazioni Sindacali Artigiane e le Organizzazione sindacali lavoratori per la conoscenza dei dati produttivi ed occupazionali dell'artigianato e per la promozione di sedi bilaterali di confronto con ruolo propositivo verso le istituzioni regionali e gli altri enti pubblici territoriali e per dare applicazione e attuazione ad accordi nazionali e regionali tra CONFARTIGIANATO, CNA, A.A.V.A. e CGIL, CISL, UIL in tema di sicurezza sui luoghi di lavoro.  

Tutte le imprese a cui si applicano i Contratti Collettivi Nazionali di Lavoro od eventuali Contratti Collettivi Regionali dei settori artigiani, che abbiano recepito il suddetto accordo, accantonano, per le attività di cui al precitato punto primo, somme retributive orarie per ogni dipende8nte in forza al momento del versamento.

3.FONDO REGIONALE PER LA FORMAZIONE per brevità di seguito denominata  FONDO  FORMAZIONE.

Il Fondo Regionale Formazione ha  i seguenti compiti :

realizzare attività formativa stabilita dal fondo Formazione, in proprio o tramite convenzioni con le istituzioni e gli Enti di formazione competenti, compresi quelli di emanazione dei Soci fondatori ;

collaborare con la regione Valle d'Aosta per promuovere una programmazione delle attività formative per quanto attiene alla destinazione delle risorse, coerenti con le reali esigenze delle imprese artigiane e dei lavoratori anche al fine di favorire l'incontro fra domanda e offerta di lavoro ;

predisporre progetti per l'accesso ai contributi previsti dall'Unione Europea o da altri Organismi.